Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
Opinioni e pareri sui gironi, Alta Brianza: "Sembra che qualcuno non volesse affrontarci"
Ecco alcune reazioni di tecnici e dirigenti comaschi dopo la composizione dei gruppi
6 commenti
Sab 6 Agosto 2022 09.30
Marco Novati, ds dell'Alta Brianza
Como,

“Parole, parole”, cantava Mina riferendosi a una storia d’amore, “parole, parole”, sono state il risultato della pubblicazione da parte del Comitato Regionale dei gironi dei campionati di calcio dilettantistici per la stagione 2022/23. Come sempre i nuovi raggruppamenti hanno creato dibattito e scambi di opinione tra gli addetti ai lavori.

 

 

Diversi i temi sul tavolo: dalla divisione in due gironi delle tre comasche di Eccellenza, al girone A di Prima categoria che accoglie alcune formazioni della nostra provincia, al girone B, sempre di Prima, dove sono state inserite le tre società dell’alto lago. Insomma, in attesa dell’inizio ufficiale della stagione, di carne al fuoco ce n’è in abbondanza…

Le voci della vigilia davano per fatto l’inserimento delle tre "regine" di Eccellenza in un unico girone, ma il Crl ha disatteso le aspettative con Castello e Pontelambrese che vanno nel gruppo A e la sola Alta Brianza nel B.

«Sembrava che le società della provincia venissero messe insieme, ma non è stato così – il commento di Marco Novati, ds dell’Alta Brianza -. Pare che nella formazione dei gironi non si guardi più la territorialità, forse qualcuno non voleva affrontarci. A noi cambia poco entrambi i raggruppamenti hanno tante insidie».

Resta però un po’ di dispiacere: «Sarebbe stato bello per Como avere dei derby in Eccellenza, poteva essere un bel segnale per un movimento in ripresa».

 

 

Confermate in Promozione le aspettative del neopromosso Lomazzo che giocherà, insieme al Mariano, nel girone A: «Mi aspettavo la presenza di una squadra forte come la Rhodense, e invece al suo posto c'è la Baranzatese, per il resto è il girone che attendevo – ammette Stefano D’Ulivo, direttore sportivo del Lomazzo -. È un raggruppamento sicuramente complicato, dove è difficile distinguere una formazione che potrebbe fare meno bene. Sarà bello tornare anche a Meda, in uno stadio importante e contro una squadra con la quale in passato ho fatto tante battaglie».

Quale può essere l'obbiettivo del Lomazzo per D'Ulivo:«Arrivare quinti in un girone del genere sarebbe un'impresa, stiamo con i piedi per terra e come ha detto il nostro mister proviamo a vincere ogni singola partita».

Sorpresa, invece, per la Cdg Veniano che, all’esordio assoluto in Prima categoria, non è stata inserita nel girone B, quello tipicamente comasco, ma nell’A, insieme a Salus Turate e Pro Azzurra Mozzate, con le varesine: «Non ci aspettavamo di essere inseriti nel girone A, ma per noi cambia poco, l'obiettivo resta la salvezza – le parole di Daniele Porro, tecnico della Cdg -. Certo, avremo qualche trasferta un po' più scomoda logisticamente, ma incontreremo avversari nuovi e giocheremo in centri sportivi di alto livello e molto ben attrezzati».

Porro che in passato con la Guanzatese ha trionfato in questo raggruppamento: «Conosco poco delle nostre rivali, alcune come Arsaghese e Valceresio le ho affrontate anni fa alla guida della Guanzatese ma di sicuro sono cambiate moltoper il resto mi è stato detto che si tratta di un campionato con società molto ambiziose e che economicamente stanno bene, quindi sappiamo che il nostro compito non sarà facile».

Ci saranno invece ben tre derby del lago nel girone B di Prima categoria, protagoniste saranno Menaggio e le neopromosse Alto Lario e Porlezzese«Che bello il nostro girone! Ci saranno diverse squadre nuove e ben due derby che non vediamo l'ora di giocare - le parole del ds del Menaggio, Antonio Cozzolino -, penso si prospetti un gran bel campionato e noi abbiamo tutte le intenzioni di essere tra le protagoniste».

 

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
Il giorno 06/08/2022 alle ore 11.16 lariano ha scritto...
CommentoChe problema!!....adesso in promozione o prima categoria il problema è guardare il girone dove ti mettono.....squadre forti, attrezzate, economicamente stanno bene.....se uno è forte vince il resto sono balle
Il giorno 06/08/2022 alle ore 11.58 moutrap ha scritto...
CommentoMa magari se la federazione guardasse dove dove si trovano i paesi e non solo la provincia. Ci sta trasferte lunghe in eccellenza ma in 2 categoria alcuni giorni fanno ridere da come sono stati fatti
Il giorno 06/08/2022 alle ore 12.27 lariano ha scritto...
CommentoLe trasferte lunghe ci sono sempre state...il problema è che adesso le società non hanno più neanche i pulmini per portare in giro i ragazzi e quindi bisogna usare la propria macchina....
Il giorno 06/08/2022 alle ore 13.46 moutrap ha scritto...
CommentoAppunto la federazione queste cose le guarda x me no tanto i soldi non li tirano fuori loro. Pazienza e il calcio comunque. Anche se dilettante c'è poco
Il giorno 07/08/2022 alle ore 16.17 mondragol ha scritto...
Commentola solita arroganza da parte dell' altabrianza ..
Il giorno 08/08/2022 alle ore 18.19 imma86 ha scritto...
CommentoE bellissimo fare il direttore sportivo in queste categorie quanto la tua società ha i soldi....anche un soprammobile lo puo fare.....dov' e' la bravura....boo
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati