Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
LA FAVOLA - "Tu vuo' fa' l'americano?!", il comasco Samuele Tettamanti 'star' negli Usa
In Texas frequenta la quarta liceo e gioca (con successo) nella squadra dell'istituto
1 commenti
Mer 26 Gennaio 2022 14.00
Samuele Tettamanti, il comasco d'America
Como,

Da Casnate al Texas il salto non è poi così lungo. Il giovane Samuele Tettamanti, classe 2004, figlio di Fulvio noto ex calciatore dilettante e ancora protagonista nei tornei amatoriali, è volato negli Usa a Texarkana, città del profondo sud americano, dove nella Texas High School sta frequentando con profitto la quarta superiore e sta giocando nella squadra di calcio della scuola: ed è già una stella.

 

 

Trasferitosi per affinare l’inglese, Samuele o Sam come è stato ribattezzato, dopo l’impatto con una nuova realtà, si è subito innamorato della vita americana: «Grazie ai miei genitori sto vivendo questa esperienza unica. Sono partito a settembre e dovrei tornare a giugno, ma a questo punto vorrei terminare le superiori qui – racconta Tettamanti -. Avete presente le scuole che si vedono nei film americani? Ecco questo è il mio istituto: ci sono piscine, campi da tennis, da football, da golf, e più di dieci palestre. Un sogno!».

Oltre alla vita scolastica, il comasco sta portando avanti anche il proprio percorso sportivo nella squadra di calcio della scuola, ed è già diventato un idolo.

Protagonista con ottime prestazioni e gol nel campionato di categoria, sogna la qualificazione ai playoff: «Il calcio italiano è di un altro livello, qui c’è poca tecnica ma molta più corsa e fisicità – continua il centrocampista cresciuto tra Casnatese, Cantù e Ardor Lazzate -. Io sono un esterno d’attacco e per ora sto giocando bene. Abbiamo iniziato la stagione con sette vittorie su otto partite, ma adesso arriva la fase complicata. Il nostro obbiettivo è arrivare ai playoff e andando avanti così possiamo farcela».

 

 

Ma da un’esperienza di un solo anno, l’avventura di Samuele potrebbe trasformarsi in qualcosa di più: «L’idea iniziale era di stare qui e studiare in quarta superiore, però vorrei riuscire a diplomarmi qui – continua -. Poi il sogno sarebbe quello di frequentare e giocare in qualche college. Qualche richiesta, dopo le mie prestazioni calcistiche, l’ho avuta, staremo a vedere se sarà possibile aggiungere anche questo ulteriore tassello».

A tener banco, ovviamente, in questi giorni è anche la situazione pandemica. Come viene affrontata in Texas? «Il Covid c’è e anche qui lo sanno – conclude Samuele -. Però non vi sono restrizioni, le mascherine non vengono indossate nemmeno al chiuso e tutto è aperto. Qui sto notando che la pandemia è trattata più come un’influenza, tant’è che dopo cinque giorni di quarantena in caso di positività le persone possono uscire anche senza l’esito del tampone».

 

Un articolo di giornale americano che elogia Sam Tettamanti (in foto)


 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
Il giorno 26/01/2022 alle ore 15.13 the_wall ha scritto...
CommentoIl Covid c’è e anche qui lo sanno – conclude Samuele -. Però non vi sono restrizioni, le mascherine non vengono indossate nemmeno al chiuso e tutto è aperto. Qui sto notando che la pandemia è trattata più come un’influenza, tant’è che dopo cinque giorni di quarantena in caso di positività le persone possono uscire anche senza l’esito del tampone

poi qua in Italia la gente chiede il rinvio di una partita per un positivo, perchè attenzione che il fratello della cognata del cugino del nonno potrebbe contagiarsi... e la gente guida da sola con le mascherine...
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati