Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
L'impresa di Nicola Viganò: per cinque volte in bicicletta sul Passo dello Spluga
L'ex portiere del Menaggio oggi è cicloamatore: "E' stato stupendo riuscirci"
2 commenti
Mer 7 Luglio 2021 10.14
Nicola Viganò, ex portiere del Menaggio
Como,

«Ho fatto questa impresa per mio padre che in questa data avrebbe compiuto ottant’anni e un po’ anche per mettermi alla prova e cimentarmi in una sfida personale».

È lo stesso Nicola Viganò, ex portiere di Seregno ma comasco d’adozione – storiche le sue stagioni tra Arcellasco e Menaggio -, e ora cicloamatore, a raccontare il perchè delle sue gesta eroiche: compiere in una giornata un everesting (8848 metri di dislivello, ossia come pedalare dal livello del mare alla vetta dell’Everest, la montagna più alta della terra) salendo e scendendo per cinque volte il passo Spluga da Chiavenna, sommando più di 280 chilometri percorsi.

 

 

«Sono partito per la prima salita alle 3 del mattino e ho completato l’ultima ascesa ben oltre le 23. Diciamo che è stata davvero dura sia per la difficoltà di completare un everesting ma anche per il clima: ricordo infatti il nevischio e i tre gradi prima del quinto arrivo in vetta – commenta Viganò -. Ma quando sono arrivato in cima per l’ultima volta ho gridato con tutta la voce che avevo, è stato stupendo».

Sono tantissime le persone che l’ex portiere deve ringraziare per questo giorno memorabile: «La  mia compagna Stefania è stata fantastica, mi ha accompagnato in bici nell’ultima salita e mi ha spronato fino alla fine – continua Viganò -. Poi ho degli amici stupendi: Andrea Galliani si è presentato alle tre del mattino fuori dall’albergo per fare la prima ascesa con me, per poi andare al lavoro, Mattia Marzorati è arrivato da Berna per assistere all’impresa, e poi tutti gli altri che sono venuti a incitarmi durante la giornata».

Ora quale sarà la prossima impresa per Nicola? «Un’idea c’è già – conclude -, quest’estate vorrei salire i 21km  che da Bormio portano al Passo dello Stelvio al fianco di mia moglie e trasportando mio figlio con un carrettino attaccato alla mia bici».

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
Il giorno 07/07/2021 alle ore 15.30 cast ha scritto...
Commentogrande viga .. numero 1 ....
Il giorno 08/07/2021 alle ore 15.34 silva pier emilio ha scritto...
Commentodavvero grande Viga: ho avuto il piacere di conoscere quando dodicenne sembrava voler intraprendere la carriera di portiere negli Esordienti del Lecco. Già allora si poteva intravedere la sua grande tenacia ad emergere.
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati