Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
CSI: a Milano si prova a far ripartire tutta l'attività, Como non farà lo stesso
Ancora tutto fermo per ora, ma si lavora per la ripresa: tornei in primavera?
Nessun commento
Mar 9 Febbraio 2021 11.00
Csi: a Milano si riparte, a Como no
Como,

Con un mossa un po’ a sorpresa, il Comitato Csi di Milano ha programmato la ripartenza di tutta l’attività provinciale (calcio compreso) per il prossimo 15 marzo, disposizioni governative permettendo. A Como invece, il Comitato provinciale non ha per il momento intenzione di seguire questa strada, e la cancellazione dell’intera stagione rimane l’ipotesi più probabile in questo momento.

 

 

«Siamo rimasti un po’ spiazzati dalla decisione presa a Milano – racconta Alberto Scotti, responsabile dell’attività calcio, quella con i numeri maggiori tra tutti gli sport – ma per il momento la vedo complicata una ripresa dell’attività, anche perché, ammesso che decidessimo di riprendere, ci potrebbero essere diverse squadre che non se la sentono, con il rischio di lasciare gironi monchi».

Più probabile pensare a qualche torneo in primavera, situazione epidemiologica permettendo, in attesa e soprattutto nella speranza di ripartire a settembre con: «L’idea di qualche torneo primaverile è sicuramente più fattibile – continua Scotti – ovviamente aperto solo a chi volesse parteciparvi, senza nessuna promozione o retrocessione tra diverse categorie. Ma per i campionati onestamente la vedo molto dura per questa stagione».

Insomma, la strada è ancora lunga prima del ritorno in campo per il Csi comasco. Intanto però in settimana verranno ufficialmente definite le cariche del nuovo Consiglio, i cui membri sono stati resi noti la settimana scorsa: come presidente della sezione comasca è stato confermato Raffaele Carpenedo.

A Milano invece si proverà a ripartire: il presidente del Comitato provinciale Massimo Achini ha infatti inviato una lettera aperta a tutte le società, nella quale si rimarca la voglia di provare a ripartire - situazione epidemiologica permettendo - con la possibilità però per chi non volesse giocare di ritirare entro il 25 febbraio la propria iscrizione (e con la restituzione di conseguenza della quota già pagata). Inoltre, le iscrizioni per questo campionato saranno scontate del 40% e da settembre 2021, le affiliazioni per le società saranno gratuite. Insomma, un bel segnale in vista del futuro per una ripartenza che forse ora sembra un po' meno lontana.

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
CommentoPuoi essere il primo a commentare questa news
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati