Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
La Lnd sempre più nel caos: il presidente Cosimo Sibilia verso le dimissioni?
Esposto del Codacons all'Anac: "Non può essere parlamentare e presidente di una Lega"
3 commenti
Lun 23 Novembre 2020 17.00
Cosimo Sibilia, presidente della Lnd
Roma,

Lega Nazionale Dilettanti sempre più nel caos. In un momento già di per sè difficile a causa della situazione sanitaria in Italia, con molti recuperi ancora da giocare in serie D e i campionati dilettanti e giovanili completamente fermi, arrivano voci che parlano di dimissioni - più o meno spontanee - immimenti da parte del presidente della stessa Lega Nazionale Dilettnati, Cosimo Sibilia...

 

 

Voci che sono state riportate nei giorni scorsi dall'edizione online de "Il Giornale". Nell'articolo in questione si parla di un esposto da parte del Codacons all'Anac (l'Autorità Nazionale Anticorruzione), nel quale si afferma che l’attuale numero uno della Lnd non possa essere contemporaneamente un parlamentare della Repubblica il presidente di una Lega.

Nell'esposto si legge tra le altre cose che "Sibilia è contemporaneamente parlamentare della Repubblica, nonché ai vertici di organizzazioni sportive, con fondi pubblici. Tra queste, la Federcalcio Servizio Srl, una società partecipata (al 100%) dal socio unico, la Federazione Calcio. I membri del Parlamento italiano non possono ricoprire cariche, né esercitare funzioni di amministratore, presidente (e via dicendo, ndr) in associazioni o enti che gestiscono servizi di qualunque genere per conto dello Stato o della pubblica amministrazione, o ai quali lo Stato contribuisce in via ordinaria, direttamente o indirettamente".

Un'altra bella grana per i vertici della Lnd, già impegnati di loro in un momento come tutti sanno molto difficile. Secondo indiscrezioni, il presidente del Coni Giovanni Malagò e il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora sarebbero pronti a scaricare Sibilia, inducendolo alle dimissioni. E ci sarebbe sempre da vedere anche la reazione del presidente della Figc Gabriele Gravina...

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
Il giorno 24/11/2020 alle ore 12.54 morbidelli2017 ha scritto...
CommentoDopo tanti anni che il signor Sibilia è presidente della LND i signori del codacons si svegliano
E scoprono che c'è incompatibilità di incarichi.
Eppure in questi anni Sibilia non è rimasto nascosto nel cassetto della sua scrivania.
E' stato spesso al centro di varie iniziative e discussioni riguardanti il mondo del calcio dilettanti. Mi vien da pensare che questo signore dia fastidio a qualcuno e allora lo si vuol far fuori invocando l'incompatibilità degli incarichi. Comunque sia anche l'organo di vigilanza ha bisogno di un bella revisione, magari iniziando a comprare un paio di occhiali.
Il giorno 24/11/2020 alle ore 13.00 morbidelli2017 ha scritto...
CommentoP.S.
Non sono un sostenitore del signor Sibilia, anzi da anni sostengo che un dirigente dello sport
deve avere una base di partenza vissuta nel mondo che va rappresentare, questo perchè conosce
le esigenze e non che stanno alla base del movimento.
Il giorno 24/11/2020 alle ore 16.27 calcio&gabole ha scritto...
CommentoSibilia non è certo 1 santo e . . . vi ricordate il padre ? ma allora il piccolo ragioniere di Pontelambro aveva tutte le carte in regola ? https://www.notizienazionali.it/notizie/attualita/5223/la-polemica-su-carlo-tavecchio-italiani-da-quale-pulpito-vien-la-predica-abbiamo-sempre-degni-rappresentanti-
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati