Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
RIUNIONI CRL - Regna l'incertezza sulla ripartenza del movimento, soprattutto con questo protocollo
Baretti: "Quando? Lo deciderà il Coronavirus. Non pagate finché non si tornerà in campo"
Nessun commento
Mar 17 Novembre 2020 09.30
Riunione del Crl con le società lombarde regionali
Como,

«Quando ripartiremo lo deciderà il coronavirus». Giuseppe Baretti, presidente del Comitato Regionale Lombardia Lnd-Figc, ha aperto con questa doverosa e realisitica premessa le attese riunioni online di sabato scorso che hanno visto interessate le società Eccellenza e Promozione in mattinata e quelle di Prima categoria nel pomeriggio.

 

 

Circa 400 i presidenti e dirigenti che hanno presenziato da remoto all’incontro indetto dal Crl per illustrare le proposte elaborate per il completamento dalla stagione calcistica in corso. Proposte per una ripartenza, ad oggi auspicata e ipotizzata a inizio 2021, che dovranno essere votate dalle società. Ma l’occasione è stata più che altro quella per coinvolgere e dar voce alle tante società affiliate, vogliose di dire la loro – in maniera più o meno costruttiva - su questa difficile situazione che si trovano ad affrontare.

Dopo la doverosa premessa sul fatto che la ripartenza, alla fine, sarà decisa dall’evoluzione della curva epidemiologica, Baretti ha affrontato subito la questione economica legata alla rate dei costi di funzionamento e tesseramento: «Abbiamo già chiesto alla Lnd di non far pagare fino alla ripresa dell’attività – ha detto Baretti -, pertanto dico alle società di non pagare un euro finché non si tornerà in campo. A inizio stagione il Crl ha scontato quello che ha potuto, mettendo sul piatto anche cospicuo un avanzo di bilancio per le iscrizioni delle prime squadre. Se quest’anno si disputerà metà stagione, si pagheranno costi per metà stagione». 

Passando poi alla parte sportiva, dopo aver ripreso quanto deliberato venerdì dal consiglio della Lnd che ha annullato tutte le fasi finali nazionali (Coppa Italia Dilettanti, playoff seconde d’Eccellenza e fase finale Juniores regionale), Baretti ha parlato della preventivata data per la ripresa dei campionati. «La Lnd spera di tornare ad allenarsi dal prossimo 4 dicembre - quando decadrà il Dpcm in corso -, ma noi in Lombardia per forza di cose non possiamo essere così ottimisti. Stiamo lavorando per farci trovare pronti e con la speranza di poter tornare in campo a gennaio per allenamenti e recuperi, per poi ripartire con i campionati il 7 febbraio o all’occorrenza anche un mese più tardi il 7 marzo».

Queste date darebbero infatti la possibilità di completare il solo girone d’andata e poi terminare con playoff e playout. «Sarà una ripartenza che interesserà anche i campionati giovanili – ha precisato Baretti ai tanti che lo chiedevano -. Inoltre, a livello provinciale i campionati saranno autonomamente gestiti nella forma e nello sviluppo dalle Delegazioni di competenza».

Quello che però, prima di tornare in campo, andrà sicuramente rivisto è il protocollo che deve essere aggiornato e rivisto con i necessari chiarimenti, e per quale Baretti si è impegnato a fare le dovute richieste agli organi competenti. «L’importante è tornare a giocare – ha così chiuso dopo ore d’interventi e risposte il presidente Crl -, in sicurezza e con la garanzia di poter terminare». Altrimenti la stagione calcistica 2020/21 sarà seriamente a rischio.

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
CommentoPuoi essere il primo a commentare questa news
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati