Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
Eccellenza: Brianza e Luciano Manara in attesa per il nuovo format del campionato
Mister Giovanni Arioli e il ds Massimiliano Colombo dicono la loro sulle varie ipotesi
5 commenti
Mar 10 Novembre 2020 13.00
Massimiliano Colombo, Ds Manara
Lecco,

Ancora pochi giorni e si saprà come proseguirà la stagione dei campionati dilettanti regionali, dall'Eccellenza alla Terza categoria. Venerdì 13 novembre si riunirà online il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti e fra i temi all’ordine del giorno anche un punto relativo alla ripresa di tutti i campionati.

 

 

A partire dal giorno dopo, alle ore 10 per le categorie Eccellenza e Promozione, alle 15 per la Prima categoria e nei giorni successivi per le delegazioni provinciali, ci saranno le riunioni tra il Comitato Regionale Lombardo e le società per stabilire il format da utilizzare a partire dal 7 febbraio 2021, data in cui è stata fissata la ripresa dell'attività, a patto chiaramente che la situazione epidemiologica lo consenta.

Solo girone di andata con i classici playoff e playout al suo termine? Playoff e playout allargati così da coinvolgere tutte le squadre del campionato? E per quanto riguarda promozioni e retrocessioni, meglio sancirne alcune dirette o stabilirle tutte tramite l'appendice degli spareggi? Abbiamo interpellato in merito due rappresentanti delle due squadre lecchesi di Eccellenza.

«Credo che tra le ipotesi sul tavolo la migliore sia quella di terminare il girone di andata, promuovere la prima e retrocedere le ultime due come nella formula standard, e poi far disputare playoff alle squadre dal secondo all'ottavo posto e i playout a quelle dal nono al 14°, con una formula allargata che potrebbe accontentare un po' tutti» commenta Massimiliano Colombo, direttore sportivo della Luciano Manara.

Giovanni Arioli, allenatore della Brianza Olginatese, ha una proposta alternativa sicuramente affascinante: «Io azzererei tutto, dato che tanto c'è chi ha giocato quattro partite e chi due. Suddividerei le 54 squadre di Eccellenza in sei gironi da nove facendo poi disputare andata e ritorno così da evitare polemiche legate sulle gare disputate in casa o fuori contro un avversario piuttosto che un altro, per poi stabilire le tre promozioni tramite playoff tra le sei vincitrici dei gironi. Chi vince sale e chi perde va poi ai playoff nazionali. Per le retrocessioni playout standard tra squadre dello stesso girone».

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
Il giorno 10/11/2020 alle ore 13.09 1912 ha scritto...
CommentoInnovativa la proposta di Arioli...
Il giorno 10/11/2020 alle ore 13.13 moutrap ha scritto...
CommentoVeramente una soluzione ottima. Anche la soluzione prospettata dal mister dei cacciatori delle Alpi a barlariosport mi sembra ottima
Il giorno 10/11/2020 alle ore 13.13 calciocalcio67 ha scritto...
Commentouna cosa è certa, tutto sara' falsato come lo e' stato l anno scorso... ma alternative non ne vedo..
Il giorno 10/11/2020 alle ore 13.13 calciocalcio67 ha scritto...
Commentopiuttost che nient...
Il giorno 10/11/2020 alle ore 15.11 the_wall ha scritto...
CommentoInnovativa ma sbagliata... nel non senso totale di questo momento annullare anche le poche partite che si son giocate sinora sarebbe un'ulteriore assurdità. Quelle devono per forza essere tenute buone, DEVE essere il primo paletto
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati