Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
La proposta di Lele Adani: un aiuto dai 'pro' per il calcio dilettanti in difficoltà
L'opinionista di Sky Sport ne ha parlato in una diretta Instagram con Bobo Vieri
5 commenti
Lun 2 Novembre 2020 13.37
Daniele Adani, opinionista di Sky Sport
Como,

Lele Adani si schiera a favore del calcio dilettanti in grande difficoltà in questo momento. L'opinionista di Sky Sport ed ex calciatore è infatti intervenuto in una diretta Instagram sul profilo di Bobo Vieri, che già durante il lockdown era stato punto di incontro di tanti campioni del passato e del presente...

 

 

Adani ha proposto che i calciatori professionisti tassino il loro stipendio del 5% e lo donino appunto al mondo dei dilettanti che non sta certo vivendo il suo momento migliore. Un intervento che è stato ripreso oggi anche dalla pagina Facebook "Calcio Totale", con un post che ha raccolto ovviamente numerose visualizzazioni e commenti. Post che riproponiamo per intero qua sotto.

 

"Dobbiamo rispettare e dare un abbraccio al calcio dilettantistico. Perché l’anno scorso ‘i nostri colleghi’, perché tutti abbiamo iniziato da lì, erano 365.034 nelle varie categorie dilettantistiche mentre 680.531 erano i giovani delle scuole calcio o settori giovanili dilettantistici. Quindi, per la stagione 2019/2020 il totale di iscritti è stato di 1.045.565, oltre un milione di persone che fa parte di questo grande ed importante mondo.
L’unico modo per salvare il calcio dilettantistico è che i giocatori di Serie A vanno a tassare il loro stipendio del 5% e lo donano ‘con grande gioia’ al Mondo Dilettanti, perché nessuno lo aiuta. Facendo quel gesto, loro salvano sé stessi, perché tutti sono partiti da lì e tanti ci tornano. Quando il calcio a certi livelli finisce, molti tornano nel paese, facendo da esempio per gli altri, creando scuole calcio ed accademie, selezionando allenatori e svolgendo tanti altri ruoli. Se non sostieni il calcio che è territorio, finisce tutto. I calciatori sono i protagonisti. Lo spettacolo passa da loro, loro devono dare voce a chi non ha voce. Devono creare un sistema che aiuti il calcio in città, in provincia, in oratorio. A certi livelli non è un 5% che fa la differenza, però per il calcio dilettantistico un 5% è tanto. Il calcio è di tutti, sosteniamolo insieme".
 
 

@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
Il giorno 02/11/2020 alle ore 14.38 pizzo ha scritto...
Commentogrande Lele
Il giorno 02/11/2020 alle ore 16.05 lorenzosalamandra ha scritto...
CommentoSicuramente ora ha 400.000 persone in + dalla sua parte!
Il giorno 03/11/2020 alle ore 08.16 pollagine ha scritto...
CommentoPura demagogia, conosce benissimo quel mondo e sa benissimo che a parte qualche rarissimo caso nessuno dei calciatori professionisti donerebbe nemmeno l' 1% del suo stipendio (figuriamoci il 5%) per delle persone che per loro sono invisibili, anche se poi sono parte di quelli che gli pagano lo stipendio. Poi chi li gestirebbe quei soldi, la federazione?
Mossa pubblicitaria.
Il giorno 03/11/2020 alle ore 09.10 moutrap ha scritto...
CommentoPollagine ci sta che Adani persona corretta dica questo xché lo pensa VERAMENTE. Poi hai ragione in Italia la beneficenza la fanno chi ha meno dai politici ai giocatori non certo. Speriamo che qualcuno lo faccia
Il giorno 04/11/2020 alle ore 10.00 borgogol ha scritto...
CommentoChe però siano i dilettanti a pagare lo stipendio di Ibra, francamente, mi pare un'affermazione un po' esagerata... e totalmente fuori dalla realtà.
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati