Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
DILETTANTI - La proposta del Consiglio Lnd: "Cristallizziamo le classifiche"
Esulta Acf Como, spaccatura tra i comitati regionali sulle retrocessioni
11 commenti
Ven 22 Maggio 2020 18.35
Cosimo Sibilia, presidente della Lnd
Como,

Si è riunito oggi in videoconferenza il Consiglio Direttivo della Lnd, che ha messo a punto le proposte in ordine alle conclusione dei vari campionati nazionali e regionali, prima della necessaria ratifica del Consiglio Federale.

In sintesi, in serie D verranno promosse le prime di ogni girone e retrocederanno le ultime quattro, mentre le prime dei vari gironi di Eccellenza dovrebbero avere la certezza della promozione. In tutto in attesa della ratifica federale, che dovrebbe essere solo una formalità.

Stessi criteri per futsal e serie C femminile: a questo punto manca solo la ratifica della Figc per la promozione in B di Acf Como.

 

 

 

 

Rimane invece a livello regionale il disaccordo sulla possibilità o meno di imporre il blocco delle retrocessioni: i comitati del Sud sono infatti a favore del mantenimento delle retrocessioni, mentre quelli del Centro-Nord vorrebbero che le stesse retrocessioni vengano bloccate.

Ci sarà bisogno di un altro passaggio prima della decisione definitiva, in attesa del Consiglio Federale che si terrà presumibilmente ai primi di giugno. Tutti i comitati regionali sono invece d'accordo sulle promozione delle prime delle rispettive classifiche.

Di seguito il testo completo del comunicato della Lega Nazionale Dilettanti dopo la riunione di oggi, che di fatto peraltro sancisce la promozione della Casatese in serie D, dove i lecchesi raggiungeranno quindi il NibionnOggiono.

 

Per quanto riguarda la Serie D, la LND proporrà al massimo organismo federale la cristallizzazione delle classifiche al momento dell’interruzione del campionato, prevedendo in questo modo la promozione delle prime classificate di ciascun girone e la retrocessione delle ultime quattro squadre classificate di ogni raggruppamento. Quest’ultimo aspetto, peraltro, aderisce a quanto già indicato dal Consiglio Federale in relazione ai campionati professionistici. Tra le richieste, anche quella relativa ad una graduatoria di merito per gli eventuali ripescaggi laddove si verificasse una carenza di organico, sempre tenendo conto di privilegiare il valore primario del merito sportivo.  
Analogamente per quanto attiene le attività di calcio a 5 nazionali ed il campionato di Serie C di calcio femminile, il Consiglio Direttivo proporrà alla FIGC di applicare i medesimi criteri relativi al merito o al demerito sportivo. Per quanto concerne l’attività regionale il Consiglio Direttivo ha invece affidato al Presidente Sibilia e agli altri consiglieri federali in quota LND, il mandato di richiedere una delega in favore della stessa Lega Nazionale Dilettanti, affinché sulla base delle realtà territoriali si possano adottare i criteri relativi alla conclusione dei campionati. Sempre in ordine all’attività agonistica è stato deliberato, a malincuore, che per questa stagione sportiva non si darà corso ai campionati di Beach Soccer. 
“Abbiamo agito con la massima accortezza e nel rispetto delle linee indicate dal Consiglio Federale in ordine a promozioni e retrocessioni in Serie D - ha commentato il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia - consapevoli che non fosse affatto semplice affrontare la situazione tenendo conto delle peculiarità verificatesi. Ritengo sia stato fatto un lavoro scrupoloso, confortato dall’unanimità del voto in Consiglio Direttivo e guidato dal principio del merito sportivo, al quale la LND si è sempre attenuta. Credo ci siano le condizioni, anche nell’ottica della sempre più auspicata riforma del sistema calcistico italiano, di poter successivamente andare a soddisfare le ambizioni di chi avrà i requisiti oggettivi per nutrirle. Ora attendiamo il pronunciamento del massimo organismo della FIGC sulle nostre proposte. Poi finalmente potremo cominciare a pensare alla nuova stagione, con l’augurio di ripartire più forti e decisi di prima”.

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
Il giorno 23/05/2020 alle ore 10.56 mrstramanz ha scritto...
CommentoE' il momento per fare qualcosa di storico, di premiare le società che promuovono il settore giovanile . Formulo la mia proposta. Di diritto tutte le squadre che promuovono attività giovanile con tutte le squadre devono RIpartire dalla prima categoria. Bisogna stimolare a creare i settori giovanili , troppo facile spendere soldi nei dilettanti. Ci deve essere una rivoluzione culturare e sociale che va a premiare chi utilizza i ragazzi e chi promuove il settore giovanile. E' un occasione d'oro per farlo . per me da non sprecare!
Il giorno 23/05/2020 alle ore 12.45 moutrap ha scritto...
CommentoStramanz condivido ma sai bene che prenderanno chi x vincere una 2o1 categoria butta i soldi x pagare i giocatori c
Il giorno 23/05/2020 alle ore 13.36 lipomo ha scritto...
CommentoMrstramanz ma perché? Quelli di 25 o 30 anni non sono ragazzi?
Il giorno 23/05/2020 alle ore 13.48 mrstramanz ha scritto...
CommentoLipomo intendevo premiare chi promuove tutto il settore giovanile ....
Il giorno 23/05/2020 alle ore 18.37 mariomariolinomm ha scritto...
CommentoPropongo anche di promuovere tutte le squadre che hanno in rosa tanti ragazzi che sono andati a messa questanno
Il giorno 23/05/2020 alle ore 18.44 mrstramanz ha scritto...
Commentomariomariolinomm ottima battuta...
Il giorno 23/05/2020 alle ore 19.26 mariomariolinomm ha scritto...
CommentoGrazie... anche la tua!!
Il giorno 23/05/2020 alle ore 20.49 collina ha scritto...
CommentoMrstramanz... Direi che se tutte le società con settore giovanile andassero in prima categoria dovrebbero fare i gironi da 40 squadre, dal tuo commento capisco che vuoi tagliare quelle società che hanno solo prime squadre, non mi sembra giusto, piuttosto speriamo vengano tagliati i rimborsi e che si giochi di più solo per passione.
Il giorno 23/05/2020 alle ore 23.17 moutrap ha scritto...
CommentoCollina penso sia una utopia non pagare anche xché chi ha solo prima squadra lo.fa x buttare i soldi solo li.
Il giorno 23/05/2020 alle ore 23.43 neve ha scritto...
CommentoNon è affatto come si sostiene, o almeno non è così dappertutto. Per chiarire: che significa in concreto promuovere il settore giovanile? E se questo promuovere significasse far pagare quote elevate ai ragazzi? E se proprio questo promuovere i settori giovanili consentisse alle società di arricchirsi in qualche modo? Promuovere tutti il settore giovanile richiede strutture che spesso le società non possono permettersi senza le amministrazioni locali. Esistono da sempre società che riescono a vincere campionati senza riconoscere i famosi rimborsi di cui parlate, non è certo utopia
È così un demerito avere solo la prima squadra? A volte realmente non si hanno i mezzi e si lavora con la sola passione e si fa ciò che si può
Il giorno 26/05/2020 alle ore 17.57 bs13 ha scritto...
CommentoMA SCUSATE..SOLO IO PENSO CHE CRISTALLIZZARE LE CLASSIFICHE ,CHE SIA PER PROMOZIONI O RETROCESSIONI, SIA ANTICALCIO???? CIOE,MANCANO 8 , 9 , ANCHE 10 PARTITE ALLA FINE.. ALMENO 24 PUNTI IN PALIO…
BOH… MI PARE UNA COSA ANTICALCIO.. FANNO BENE IN SERIE D A PROTESTARE E FARE RICORSO
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati