Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
ACCADEVA OGGI... 31 marzo 2019: apoteosi Bellagina nel derby col Lezzeno
Riviviamo alcune delle partite degli anni passati nel calcio dilettanti comasco
Nessun commento
Mar 31 Marzo 2020 10.00
Gabriele Corti, Bellagina: un anno fa la doppietta con il Lezzeno
Como,

Oggi la nostra macchina del tempo ci 'costringe' ad andare indietro di un anno solamente: era lo scorso 31 marzo quando nel girone H di Seconda si sfidarono nell'attesissimo derby il Lezzeno e la Bellagina...

 

 

La formazione giallonera allenata da Fabrizio Crippa si impose 2-0 volando di fatto verso la promozione: decisiva una doppietta di Gabriele Corti, che segnò 17 reti in 23 presenze. Nella Bellagina dello scorso anno da ricordare anche gli 11 gol di Locci e Gilardoni.

Il Lezzeno invece, dopo essersi di fatto assicurato la salvezza grazie a un'ottima parte centrale di campionato, chiuse la stagione con un po' di affanni viste le numerose assenze, ma centrando comunque l'obiettivo stagionale nell'anno del ritorno in Seconda categoria. Il mattatore fu bomber Gabriele Molteni autore di 20 gol in 25 partite.

La partita fu giocata davanti a un pubblico entusiasta, soprattutto da parte dei tifosi della Bellagina che invasero la curva Ovest, con cori, striscioni e fumogeni: uno spettacolo davvero non da Seconda categoria.

 

LEZZENO-BELLAGINA 0-2

MARCATORI: Corti 11’st e 25’st.

LEZZENO: Bertolio, Pescialli, Danelli, Valerio, Gelpi, M.Gilardoni, V.Ekici (Sangiorgio 37’st), M.Ekici (Molteni 18’st), Martinazzo (Ferrari 9’st), L.Leto, M.Leto. All. Carcangiu.

BELLAGINA: Paredi, Morganti (Sampietro 25’st), Galli, Gramatica, Leoni, Fraquelli, I.Gandola, Ventre (Camerin 46’st), N.Gilardoni, Corti (Parodi 47’st), Locci (Milione 41’st). All. Crippa .

ARBITRO: Bonetto di Como.

BELLAGIO – La Bellagina si aggiudica il derby di ritorno con il Lezzeno, dopo lo 0-0 dell’andata. E’ una vittoria che può rivelarsi fondamentale per la squadra di Crippa, che risponde alla vittoria dell’Hf sull’Itala e mantiene cinque punti di distanza dai diretti inseguitori con soltanto tre turni da disputare alla fine della stagione. Al contrario il Lezzeno, complice una serie di assenze importanti, paga una serie consecutiva di sconfitte che lo fa scivolare a metà classifica dopo una eccellente prima parte di stagione. La partita si gioca davanti a circa 400 spettatori, con coreografie e una folta cornice di pubblico e tifoserie di entrambe le squadre grazie anche alla bella giornata di sole. Il Lezzeno gioca un ottimo primo tempo, gestendo senza patemi le sortite della Bellagina e restando in partita in almeno tre occasioni grazie a un ottimo Bertolio: quando la Bellagina alza il ritmo è infatti l’estremo difensore a salvare prima su Corti, successivamente di piede su una velenosa conclusione di Nicholas Gilardoni, e infine in uscita bassa sui piedi dello stesso  Gilardoni. Il Lezzeno tenta di sfruttare le ripartenze, e al 24’ si rende pericoloso con Martinazzo che obbliga alla respinta Paredi.

Nella ripresa la Bellagina appare più vivace e quando alza il ritmo passa con Corti, che su cross di Morganti anticipa tutti e insacca per l’1-0. Il Lezzeno si fa vedere davanti con Ferrari e Molteni, ma al 25’ è la Bellagina a trovare la rete del raddoppio: Corti addomestica un lancio di Locci, elude l’intervento di Danelli e conclude sul primo palo battendo l’incolpevole Bertolio. Il Lezzeno tenta il tutto per tutto con grande generosità ma poca incisività: prima ci prova Ferrari con un preciso cross non sfruttato a dovere, successivamente Volkan Ekici ha l’occasione più ghiotta quando da buona posizione in area conclude senza pensarci due volte, ma Paredi salva deviando. «Importante vittoria davanti a una meravigliosa cornice di pubblico, si sa che il calore che si trova da queste parti sul lago è difficile da trovare altrove – spiega Fabrizio Crippa, tecnico della Bellagina – ora chiederò ai ragazzi di dare il massimo facendo quello che hanno fatto fino ad adesso e restando uniti».

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
CommentoPuoi essere il primo a commentare questa news
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati