Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
ACCADEVA OGGI... 30 marzo 2014: colpo del Merone sul campo del Ronago
Riviviamo alcune delle partite degli anni passati nel calcio dilettanti comasco
Nessun commento
Lun 30 Marzo 2020 09.00
Roberto Sangiorgio, dieci reti nel Merone 2013/14
Como,

Il 30 marzo 2014, esattamente sei anni fa, nel girone B di Prima categoria si incontrarono Ronago e Merone, due formazioni che oggi non ci sono più: pochi anni più tardi il Ronago si fuse con la Faloppiese, mentre il Merone cessò la propria attività...

 

 

Furono i meronesi a vincere 1-0 grazie a un'autorete di Boldrin nel primo tempo: quello fu il settimo risultato utile in fila per la squadra di Manzoni, che però perse la gara successiva con il Ceriano Laghetto e non riuscì a centrare i playoff chiudendo sesta. In quella squadra segnò dieci reti Roberto Sangiorgio, attaccante nelle ultime stagioni al Lezzeno, mentre il più presente con 29 gare fu il difensore Filippo Corbetta, visto poi con Erbese, Base 96 e Casati Arcore.

Il Ronago invece, nonostante quello stop, riuscì comunque a salvarsi senza passare dai playout: la squadra di Clerici chiuse quintultima, ma ben dodici punti avanti al Castello che retrocesse direttamente. Il miglior marcatore, con 9 reti in sole 15 partite, fu Marcello Clementi, storico bomber che oggi è proprio l'allenatore della Faloppiese Ronago.

 

RONAGO-MERONE 0-1

MARCATORE: Boldrin 34’pt aut.

RONAGO: Casati, Pandolfi, Li Fonti (Calani 25’st), Romeo (Barbera 20’st), Triolo, Boldrin, Maganzini (Marra 18’st), Sassi, Tomè, Scarfò, Pozzobon. All. Clerici.

MERONE: Baldo, Corbetta, Zambianchi, Aronica, M.Rigamonti, Barzaghi (Redaelli 22’pt), Galletti, Corti (Panella 22’st), Puglisi, Sangiorgio, L.Rigamonti (Panzeri 36’st). All. Manzoni.

ARBITRO: Benaglia di Bergamo.

RONAGO – Settimo risultato utile consecutivo per il Merone che grazie al successo di misura per 1-0 sul Ronago resta agganciato alla zona playoff. Rallenta invece la corsa salvezza della squadra di mister Clerici che era in serie positiva da quattro giornate. Primo tempo equilibrato con una leggera supremazia del Merone. La prima occasione della partita, dopo appena 4’, è per i padroni di casa: pallone a Scarfò che appena dentro l’area calcia forte ma alto sopra la traversa. Al 20’ la risposta del Merone passa dalla testa di Zambianchi la cui incornata esce di un soffio. Gli ospiti insistono, al 27’ ottima iniziativa personale del nuovo entrato Redaelli, tiro bloccato da Casati. Al 34’ vantaggio Merone: punizione da circa 35 metri di Sangiorgio, il pallone destinato a uscire sbatte sulla gamba di Boldrin e termina in rete.

Nella ripresa Ronago pericoloso al 15’ con un colpo di testa di Tomè fuori di poco servito da Pandolfi. Quasi allo scadere Tomè ci prova ancora di testa, la palla colpisce la traversa e sbatte a terra, forse all’interno della riga di porta, ma per l’arbitro non è gol. Finisce 1-0 per il Merone.

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
CommentoPuoi essere il primo a commentare questa news
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati