Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
ACCADEVA OGGI... 28 marzo 2010: Fenegrò e Cabiate si prendono un punto a testa
Riviviamo alcune delle partite degli anni passati nel calcio dilettanti comasco
Nessun commento
Sab 28 Marzo 2020 13.50
Massimiliano Rindone, nel 2009/10 28 presenze con il Fenegrò
Como,

Oggi torniamo indietro di dieci anni esatti, a domenica 28 marzo 2010: nel girone B di Promozione si sfidarono Fenegrò e Cabiate, due formazioni che ancora oggi sono tra le principali protagoniste del nostro calcio dilettanti.

 

 

Era il Fenegrò reduce dalla scalata partita dalla Terza categoria: quell'anno la formazione di Ugo Puppin chiuse al terzultimo posto vincendo poi i playout contro la Lentatese. In quella squadra spiccavano Alberto Fruggiero (che segnò nove reti), i difensori Roberto Curto e Max Rindone (con 29 e 28 partite i più presenti in stagione), e il portiere ex Cantù Lucca.

Il Cabiate chiuse invece secondo, con sei punti di distacco dall'Ardor Lazzate, prima di giungere sino al terzo turno playoff: battute Sovicese e Colico, i comaschi si arresero ai bergamaschi del Mornico. L'indimenticato mister Marco Campi fu quell'anno eletto allenatore dell'anno, in campo si distinsero Andrea Agnoletto con 11 gol e Alex Bianchi con 9.

 

FENEGRO’-CABIATE 1-1

Marcatori: Bianchi (C) 19’st, Fruggiero (F) 30’st su rig.

FENEGRO’: Lucca, Ramazzotti, Rindone, Perugini, Curto, Follesa (Caironi 25’st), Vibrante, Pizzi (Artico 38’st), Bamba (Fruggiero 17’st), Orsenigo, Volpi. All. Puppin.

CABIATE: Piccardi, Allievi, Ronzoni, Maggio, Straniero, Agostoni, Galstaldi (De Ferio 10’st), Bianchi, Mariani (Agnoletto 19’st), Dell’Orto, Fattori (Arcuri 35’st). All. Tenconi.

Arbitro: Monella di Chiari.

FENEGRO’ –  Terzo pareggio consecutivo per il Fenegrò che riesce a bloccare il Cabiate. Buona partita dei locali che, soprattutto nella ripresa, riescono a mettere in difficoltà la formazione ospite con buone ripartenze ma concluse in modo difettoso dagli attaccanti. Al Cabiate non basta il gol di Bianchi, il pareggio alla fine è giusto. Primo tempo in cui prevale la noia e il nervosismo e così la partita stenta a decollare. Il Fenegrò, bisognoso di punti per uscire dalla zona play out, pensa più a non scoprirsi che ad attaccare e per sua fortuna il Cabiate non fa nulla per mettere in difficoltà la difesa locale. Nei primi minuti, al 5 e al 10’ le uniche occasioni del primo tempo. La prima è per il Fenegrò con una semirovesciata di Bamba che termina però alta sopra la traversa. La seconda è per il Cabiate con un tiro dal limite di Mariani ben parato da Lucca.

Ad inizio ripresa la partita stenta ad animarsi ma al 19’ uno squillo del Cabiate rompe lo 0 a 0. Cross di Fattori per la testa di Bianchi che gira bene alle spalle di Lucca. Il Fenegrò a questo punto inizia a giocare e al 26’ Vibrante da buona bosizione manda di poco alto. Locali che insistono con Vibrante che da sinistra prova il tiro, Agostoni tocca di mano e l’arbitro decreta il rigore. Dal dischetto Fruggiero non sbaglia. Nei minuti finali occasioni da ambo le parti. Al 40’ Volpi, per il Fenegrò, da buona posizione calcia debolmente. Al 45’ Bianchi, di testa, sfiora il palo lontano alla destra di Lucca.

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
CommentoPuoi essere il primo a commentare questa news
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati