Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
Emergenza Covid-19: i dati aggiornati a venerdì 27 marzo in Lombardia e in Provincia di Como
I casi positivi in regione restano alti: 37.298 (+2.409); a Como altri 54 casi; preoccupa ora Varese
Nessun commento
Ven 27 Marzo 2020 18.30
Tutti i dati di venerdì 27 marzo
Como,

Un'altra giornata interlocutoria, dopo i quattro giorni di calo significativo e l'impennata di ieri. Anche oggi i numeri non fanno sorridere: altri 2.409 positivi in regione, dopo i 2.550 di ieri.

La giustificazione, anche oggi, resta in maggior numero di tamponi realizzati e analizzati, come da nuova procedura. Sale ancora Bergamo (+602), e soprattutto Varese, che dopo la calma piatta in queste settimane fa registrare un poco confortante +209.

Como resta in linea con ieri (+54), scende ancora Lecco (+51), stabile Sondrio +37).

 

 

 

 

 

 


 

+++ VENERDI' 27 MARZO, AGGIORNAMENTO DELLE 18.30 +++

  

 

 

 

 

 

 

 

 

Gallera: diminuisce pressione nei Pronto soccorso, non abbassiamo la guardia. Continuiamo a lavorare

L’esperienza del giornalista Carlo Gaeta ricoverato per Covid-19

(LNews – Milano, 27 mar) “I dati sono ancora un po’ alti, ma in linea con quelli di ieri”. Lo ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, durante la consueta diretta Facebook sulla pagina di Lombardia Notizie Online per fare il punto sull’emergenza coronavirus.
Il collegamento di oggi si è aperto con la testimonianza del giornalista monzese Carlo Gaeta, ricoverato all’ospedale di Legnano in quanto colpito da Covid-19, che ha raccontato la sua esperienza, ringraziando l’ottimo lavoro svolto da medici e infermieri e ha invitato tutti i cittadini a rispettare le regole per sconfiggere al più presto il virus.
“Il mio percorso – ha detto Gaeta – è la testimonianza concreta di come il Coronavirus può essere sconfitto”.

“C’è però un elemento confortante – ha aggiunto Gallera – continua a ridursi la pressione sui Pronto soccorso. Al Policlinico San Matteo di Pavia abbiamo registrato addirittura una riduzione degli accessi del 30% e, a Lodi, il numero di pazienti che hanno fatto accessi per problemi non connessi al Covid-19 è più alto del numero dei pazienti Coronavirus”.

“Gli sforzi che stiamo compiendo oggi – ha detto ancora – stanno danno risultati misurabili, ossia che negli ospedali si comincia lentamente ad allentare la pressione, a partire dai punti di accesso dei malati”.

“Sull’altro fronte, stiamo rafforzando in maniera significativa l’attività sul territorio per prenderci cura di quelle persone cosiddette ‘paucisintomatiche’, recependo una direttiva nazionale che ha accolto le richieste dei medici di base di maggiore tutela, affiancando loro dei pool di assistenza domiciliare. Anche in Lombardia – ha puntualizzato – stiamo dunque procedendo a rimodulare l’assistenza domiciliare integrata su un modello di ADI Covid-19”.

Su richiesta dei medici di medicina generale, unità speciali di continuità assistenziale (USCA) andranno a visitare i pazienti, li sorveglieranno o stabiliranno, se necessario, collocarli in degenze di sorveglianza quando non possono essere sorvegliati al proprio domicilio.

“Da 36 giorni – ha concluso Gallera – con un’intensità pazzesca, insieme ai medici e agli infermieri, lavoriamo senza sosta per sconfiggere il virus. Apriamo posti di terapia intensivariconvertiamo ospedali per offrire a tutti i pazienti, come il giornalista Carlo Gaeta, di poter tornare a respirare e a vivere normalmente”.

 

 


 

I DATI – Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti

 

– i casi positivi sono: 37.298 (+2.409)
ieri: 34.889 (+2.543)
l’altro ieri: 32.346 (+1.643)
e nei giorni precedenti: 28.761 (+1.555), 27.206 (+1.691), 25.515 (+3.251), 22.264 (+2.380), 19.884, 17.713, 16.220, 14.649, 13.2729, 11.685, 9.820, 8.725, 7.280, 5.791, 5.469, 4.189, 3.420, 2.612

– i deceduti: 5.402 (+541)
ieri: 4.861 (+387)
l’altro ieri: 4.474 (+296)
e nei giorni precedenti: 3.776 (+320), 3.456 (+361), 3.095 (+546), 2.549 (+381), 2.168, 1.959, 1.640, 1.420, 1.218, 966, 890, 744, 617, 468, 333, 267, 154

– i dimessi e in isolamento domiciliare 19.467 (+1.356)

– in terapia intensiva: 1.292 (+29)
ieri: 1.263 (+27)
l’altro ieri: 1.236 (+42)
e nei giorni precedenti: 1.183 (+41), 1.142 (+49), 1.093 (+43), 1.050 (+44), 1.006, 924, 879, 823, 767, 732, 650, 605, 560, 466, 440, 399, 359

– i ricoverati non in terapia intensiva: 11.137 (+456)
ieri: 10.681 (+655)
l’altro ieri: 10.026 (+315)
e nei giorni precedenti: 9.266 (-173), 9.439 (+1.181), 8.258 (+523), 7.735(+348), 7.387, 7.285, 6.953, 6.171, 5.550, 4.898, 4.435, 4.247, 3.852, 3319, 2.802, 2.217, 1.661

– i tamponi effettuati: 95.860
ieri: 87.713
l’altro ieri: 81.666
e nei giorni precedenti: 73.242, 70.598, 66.730, 57.174, 52.244, 48.983, 46.449, 43.565, 40.369, 37.138, 32.700, 29.534, 25.629, 21.479, 20.135, 18.534, 15.778

 

 


 

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi giorni

 

BG: 8.060 (+602)
ieri: 7.458 (+386)
l’altro ieri: 7.072 (+344)
e nei giorni precedenti: 6.471 (+255), 6.216 (+347), 5.869 (+715), 5.154 (+509), 4.645 (+340), 4.305, 3.993, 3.760, 3.416, 2.864, 2.368, 2.136, 1.815, 1.472, 1.245, 997, 761, 623, 537

BS: 7.305 (+374)
ieri: 6.931 (+334)
l’altro ieri: 6.597 (+299)
e nei giorni precedenti: 5.905 (+588), 5.317 (+289), 5.028 (+380), 4.648 (+401), 4.247 (+463), 3.784, 3.300, 2.918, 2.473, 2.122, 1.784, 1.598, 1.351, 790, 739, 501, 413, 182, 155

CO: 816 (+54)
ieri: 762 (+56)
l’altro ieri: 706 (+71)
e nei giorni precedenti: 581 (+69), 512 (+60), 452 (+72), 380 (+42), 338 (+52), 286, 256, 220, 184, 154, 118, 98, 77, 46, 40, 27, 23, 11, 11

CR: 3.496 (+126)
ieri: 3.370 (+214)
l’altro ieri: 3.156 (+95)
e nei giorni precedenti: 2.925 (+30), 2.895 (+162), 2.733 (+341), 2.392 (+106), 2.286 (+119), 2.167, 2.073, 1.881, 1.792, 1.565, 1.344, 1.302, 1.061, 957, 916, 665, 562, 452, 406

LC: 1.210 (+51)
ieri: 1.159 (+83)
l’altro ieri: 1.076 (+61)
e nei giorni precedenti: 934 (+62), 872 (+54), 818 (+142), 676 (+146), 530(+64), 466, 440, 386, 344, 287, 237, 199, 113, 89, 66, 53, 35, 11, 8

LO: 2.006 (+38)
ieri: 1.968 (+84)
l’altro ieri: 1.884 (+24)
e nei giorni precedenti: 1.817 (+45), 1.772 (+79), 1.693 (+96), 1.597 (+69), 1.528 (+83), 1.445, 1.418, 1.362, 1320, 1.276, 1.133, 1.123, 1.035, 963, 928, 853, 811, 739, 658

MB: 1.948 (198)
ieri: 1.750 (+163)
l’altro ieri: 1.587 (+133)
e nei giorni precedenti: 1.130 (+22), 1.108 (+24), 1.084 (+268), 816 (+321), 495 (+94), 401, 376, 346, 339, 224, 143, 130, 85, 65, 64, 59, 61, 20, 19

MI: 7.496 (+547) di cui 3.009 a Milano città (+261)
ieri: 6.922 (+848) di cui 2.748 a Milano città (+310)
l’altro ieri: 6.074 (+373) di cui 2.438 a Milano città (+141)
e nei giorni precedenti: 5.326 (+230) di cui 2.176 a Milano città (+137), 5.096 (+424) di cui 2.039 a Milano città (+210), 4.672 (+868) di cui 1.829 a Milano città (+279), 3.804 (+526) di cui 1.550 a Milano città (+172), 3.278 (+634) di cui 1378 a Milano città (+287), 2.644, 2.326, 1.983, 1.750, 1.551, 1.307, 1.146, 925, 592, 506, 406, 361

MN: 1.398 (+148)
ieri: 1.250 (+74)
l’altro ieri: 1.176 (83)
e nei giorni precedenti: 985 (+80), 905 (+63), 842 (+119), 723 (+87), 636 (+122), 514, 465, 382, 327, 261, 187, 169, 137, 119, 102, 56, 46, 32, 26

PV: 1.712 (+27)
ieri: 1.685 (+107)
l’altro ieri: 1.578 (+79)
e nei giorni precedenti: 1.444 (+138), 1.306 (+112), 1.194 (+89), 1.105(+94), 1.011(+33), 978, 884, 801, 722, 622, 482, 468, 403, 324, 296, 243, 221, 180, 151

SO: 362 (+37)
ieri: 325 (+41)
l’altro ieri: 284 (+31)
e nei giorni precedenti: 208 (+3), 205 (+26), 179 (+16), 163 (+8), 155 (+80), 75, 74, 46, 45, 45, 23, 23, 13, 7, 7, 6, 6, 4, 4

VA: 711 (+209)
ieri: 502 (+34)
l’altro ieri: 468 (+18)
e nei giorni precedenti: 421 (+35), 386 (+27), 359 (+21), 338 (+28), 310 (+45), 265, 232, 202, 184, 158, 125, 98, 75, 50, 44, 32, 27, 23, 17

 

e 805 in corso di verifica.

 

 

 

 


 

  • E' attiva una pagina GOFUNDME per donare fondi alla terapia intensiva dell'Ospedale Sant'Anna di Como (link nel titolo). L’emergenza sta scuotendo l’Italia intera. Il coronavirus è un nemico invisibile difficile da riconoscere e ancora più da combattere. Dobbiamo armarci di buon senso e di responsabilità. Cerchiamo di stare a casa il più possibile e di adottare tutte quelle misure che a gran voce le Autorità invocano. Il rispetto di queste regole equivale al rispetto per noi stessi, al rispetto per nostri figli, per i nostri genitori e per tutti quelli a cui vogliamo bene. Aiutiamo la nostra città, aiutiamo il cuore pulsante di questa emergenza.

 

  • E’ attivo anche il conto corrente ‘Regione Lombardia-Sostegno emergenza Coronavirus’ (numero iban IT76P0306909790100000300089) per raccogliere fondi per sostenere le strutture sanitarie lombarde

 

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
CommentoPuoi essere il primo a commentare questa news
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati