Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
PRIMA B, IL PUNTO: che lotta al vertice, si confermano quasi tutte le favorite
Il Lomazzo è la delusione del campionato, Real San Fermo ormai poche chance
8 commenti
Mar 3 Marzo 2020 11.00
Simone Bridarolli, allenatore della Guanzatese
Como,

In attesa dell'auspicata ripresa del calcio dilettanti, prevista (salvo nuovi sviluppi) per domenica 15 marzo, è tempo di un punto su quanto successo sinora nei vari gironi, tra sorprese, conferme e delusioni, e con una proiezione su quello che potrebbe accadere da qui alla fine.

 

 

LE CONFERME

Partiamo dal girone B di Prima categoria. Cinque le squadre che si sono confermate rispetto ai pronostici di inizio anno. Tavernola e Faloppiese Ronago avevano l'obiettivo di una tranquilla salvezza e sono in linea con questo traguardo: bene in particolar modo il Tavernola dell'esordiente mister Piazzi, che ha provato anche per qualche tempo a cullare qualche piccola chance playoff. La Faloppiese Ronago invece dopo una seconda parte di andata molto complicata si è ripresa nella prima parte del ritorno mettendosi in una situazione di classifica più tranquilla (per quanto non ancora del tutto sicura).

Si sono poi confermate tre squadre che puntavano dichiaratamente al vertice: Guanzatese e Rovellasca sono le due migliori comasche e sono in piena lotta per il titolo, esattamente come il Saronno, dal quale forse per assurdo ci si poteva pure aspettare qualcosa in più vista una rosa che secondo quasi tutti è la più forte del girone.

 

LE SORPRESE

Due le sorprese, anche se può sembrare paradossale inserirle proprio in questa categoria, stiamo parlando di due formazioni che non vengono dalla provincia di Como, ovvero Lentatese e Bovisio Masciago. Può fare specie inserire la Lentatese, prima di fatto da inizio anno ma pur sempre una squadra che viene dalla Promozione. Ma è anche vero che la formazione del giovane mister Valente aveva cambiato molto in estate, puntando su tanti ragazzi nuovi e che nessuno la dava tra le favorite di inizio anno. Una grande compattezza e una difesa molto solida hanno fatto per ora la differenza.

Il Bovisio Masciago è invece una squadra che in provincia di Como a inizio anno era poco conosciuta, e forse poco considerata, soprattutto tenendo conto che si tratta di una neopromossa. Che invece ora - sorretta soprattutto da un grande reparto offensivo - è in piena corsa per la zona playoff e nelle ultime settimane aveva fatto un pensierino anche - classifica alla mano - alla vittoria del campionato.

 

RIMANDATE

Cinque le squadre rimandate. Può sembrare ingeneroso inserirvi l'Ardita, che da inizio anno è in linea di galleggiamento poco sopra la zona playout. Finita l'era di mister Campeglia (passato al ruolo di dt), la storica formazione neroverde aveva cambiato molto in estate lasciando partire i big, ma è anche vero che erano comunque arrivati giocatori di primo piano (uno su tutti, Cigardi) e che quindi forse era lecito aspettarsi qualche punticino in più. Discorso simile per il Ceriano Laghetto, che non ha invece trovato continuità e ora è in lotta per evitare i playout.

Tra le rimandate anche le tre neopromosse comasche, che sono tutte più o meno come nei pronostici in lotta per non retrocedere. La Salus Turate dopo un buon periodo è entrata in crisi nelle ultime gare, con le conseguenti dimissioni di mister Spada, mentre Hf Calcio e Montesolaro non sono riuscite sinora ad essere continue e può darsi che si giocheranno tra di loro la possibilità di partecipare o meno ai playout sino alla fine.

 

LE DELUSIONI

La più grande delusione - inutile nascondersi - è senza dubbio il Lomazzo, squadra partita con dichiarate ambizioni di promozione ma naufragata in un girone di andata molto complicato che ha portato anche alle dimissioni di mister Luca Mauri e all'avvento in panchina di Carlo Belvisi con il quale la situazione è migliorata molto. Altra squadra che - seppur con qualche ambizione in meno - puntava in alto era il Luisago, che si ritrova però a sorpresa a lottare per la salvezza nonostante quello che in molti considerano il miglior attacco della categoria ovvero Caso.

Anche il Menaggio può considerarsi una delusione, anche se dopo la retrocessione dalla Promozione forse nessuno in riva al Lario si aspettava di lottare per le prime posizioni. Impossibile non includere infine il Real San Fermo, ultimissimo da inizio anno: è vero che la formazione neroverde non aveva grandi ambizioni, ma la classifica è impietosa e di fatto condanna sin da fine febbraio la squadra che sino a fine anno sarà guidata da Luciano Dancelli.

 

E ORA?

Quali sono gli scenari per le ultime gare della stagione? Scontato dirlo, il titolo e la lotta playoff sarà un affare delle prime cinque. Difficile pensare che il Bovisio Masciago possa essere realmente in corsa per la prima posizione, tutte le altre hanno le loro chance anche se il fatto che la Lentatese sia in testa da inizio anno e abbia quattro punti di vantaggio fa pensare che possa essere considerata la vera favorita. Dietro, ogni punto e ogni singolo scontro diretto potrebbe divenire fondamentale perchè la differenza tra un secondo e un terzo posto potrebbe essere determinante.

Praticamente impossibile pensare che altre squadre (Tavernola? Lomazzo?) possano entrare nella lotta playoff, anche perchè questo presupporrebbe non solo una grande rimonta sul quinto posto, ma anche il dover accorciare a meno di 9 lunghezze la distanza dalla seconda. Di fatto irrealizzabile.

In zona bassa, sembrano davvero ridotte al lumicino le speranze del Real San Fermo, così come sulla carta potrebbero essere poche le possibilità di giocarsi i playout da parte di chi finirà penultimo. E' assai probabile che a fine anno ci sia un solo playout, da giocarsi presumibilmente tra una tra Hf Calcio e Montesolaro (attenzione allo scontro diretto, previsto nel finale di campionato a Montesolaro, potrebbe essere determinante), e la quart'ultima (in questo momento la "sfavorita" sembrerebbe essere la Salus Turate, ma le cose possono cambiare velocemente, con Menaggio, Ceriano Laghetto, Luisago e Ardita ancora tutt'altro che tranquille).

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

Prima categoria B 2019-20
 andata
123456789101112131415
 ritorno
123456789101112131415
10A GIORNATA DI RITORNO
15-03-202014:30Bovisio Masciago - Guanzatese-
15-03-202014:30Ceriano Laghetto - Lomazzo-
15-03-202014:30Hf Calcio - Menaggio-
15-03-202014:30Lentatese - Faloppiese Ronago-
15-03-202014:30Montesolaro - Luisago-
15-03-202014:30Rovellasca - Ardita-
15-03-202014:30Salus Turate - Real San Fermo-
15-03-202014:30Saronno - Tavernola-
Classifica
PtGVNPGfGs
1Lentatese492115424611
2Rovellasca452113624722
3Guanzatese452114345528
4Saronno452114344517
5Bovisio Masciago422113355534
6Tavernola312171042825
7Lomazzo29218583225
8Faloppiese Ronago27217682537
9Ardita252151062726
10Menaggio242173113646
11Luisago24216692631
12Ceriano Laghetto232165102637
13Salus Turate202162132737
14Montesolaro162144132747
15Hf Calcio142135131547
16Real San Fermo62113171562
11A GIORNATA DI RITORNO
22-03-202014:30Ardita - Faloppiese Ronago-
22-03-202014:30Guanzatese - Lentatese-
22-03-202014:30Lomazzo - Salus Turate-
22-03-202014:30Luisago - Ceriano Laghetto-
22-03-202014:30Menaggio - Saronno-
22-03-202014:30Real San Fermo - Hf Calcio-
22-03-202014:30Rovellasca - Montesolaro-
22-03-202014:30Tavernola - Bovisio Masciago-
CommentiI commenti degli utenti
Il giorno 03/03/2020 alle ore 12.04 lorenzosalamandra ha scritto...
Commentobell'articolo
Il giorno 03/03/2020 alle ore 14.36 cumasch ha scritto...
CommentoVa che a Lomazzo si offendono
Il giorno 03/03/2020 alle ore 15.07 rocky ha scritto...
Commentofinita l'era Campeglia?
ricordo che ha partecipato attivamente sia alla campagna acquisti sia alla scelta dei Mr
diciamo pure, finita l'era dei soldi facili
destinata a tornare in seconda, categoria che soddisfa meglio il l Pres Spreafico
Il giorno 03/03/2020 alle ore 20.11 redlariosport ha scritto...
CommentoFinita l'era Campeglia era riferita al fatto che Campeglia non è più l'allenatore dell'Ardita ovviamente. Abbiamo comunque corretto per una maggiore chiarezza.

Red Lariosport
Il giorno 04/03/2020 alle ore 09.32 lorenzosalamandra ha scritto...
Commentoma se non si riesce piu' a giocare si prende la classifica a questo momento oppure si annulla tutto e l'anno prossimo si rinizia da capo? Esistono regolamentazioni in merito?
Il giorno 04/03/2020 alle ore 12.02 vecchio cuore rosso blu ha scritto...
CommentoSe congelano la classifica attuale, avendo disputato i due terzi delle gare di campionato, valgono gli attuali piazzamenti.
Resta da vedere se i play off e play out verranno fatti.
Il giorno 04/03/2020 alle ore 12.35 ciarlatano ha scritto...
CommentoMa in che film si può congelare un campionato? o si finisce o piuttosto (speriamo di no) si annulla.. ma non si può far terminare un campionato quando mancano nove partite , una squadra ne ha giocate di più in casa , un'altra di più in trasferta, un'altra ha giocato con alcune squadre e non con altre, addirittura in certi campionati non tutte le squadre hanno lo stesso numero di partite , in alcuni alcune hanno già riposato, ecc eccc ... ma ce la fate?
Il giorno 09/03/2020 alle ore 08.45 cap89 ha scritto...
CommentoCUMASCH SEI IL SOLITO PAGLIACCIO......SOLO CHE TE NON FAI RIDERE
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati