Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
Calcio Giovani, un calcio al campanilismo: allenamento condiviso Albavilla-Aso Alzate
Giochi e partitelle insieme per due settimane: "Un'esperienza da estendere"
Nessun commento
Ven 24 Gennaio 2020 13.06
Ivan Liberali, mister Primi Calci Albavilla
Como,

Squadre diverse, allenamento unificato. Nel mondo del calcio e delle piccole società di paese o dell’oratorio, fortissime (e spesso uniche) espressioni del “campanile”, far allenare insieme due squadre di due società diverse sembra un’operazione impossibile.

È invece riuscito, a livello di attività di base, a due società comasche. Meritorie, perché hanno superato paletti, gelosie e difficoltà dandosi una mano a vicenda.  

 

 

Complice un problema alla struttura dove i piccoli dell’Ac Albavilla si allenano settimanalmente, è nata una bella iniziativa che – lo sperano i due mister - possa essere replicata anche in futuro, magari coinvolgendo altre categorie.

Per due giovedì, la categoria Primi Calci 2011 dell’Ac Albavilla e dell’Aso Alzate Alta Brianza hanno svolto un allenamento condiviso sul campo di Anzano del Parco. L’idea è stata degli allenatori, Ivan Liberali (Ac Albavilla) e Andrea Falbo (Aso Alzate Alta Brianza), e subito appoggiata con entusiasmo e disponibilità da entrambe le società proprio per dare un calcio al campanilismo.

«Nel 2020 non dovrebbe più esserci divisioni, soprattutto nel settore giovanile e in particolar modo i più piccoli delle scuole calcio – ha detto mister Liberali -: abbiamo svolto un allenamento insieme dal primo all’ultimo minuto, ovviamente con un programma studiato dai due staff congiunti, con proposte specifiche sul campo, con i bambini che giocavano dimenticandosi dello scudetto sul petto». 

Davvero divertente, alla fine, vedere le due partitelle finali con le squadre mischiate: «Tutti andavano ad esultare per un gol di un compagno che, magari, il prossimo sabato indosserà una maglia diversa. Pensiamo sia stato un momento formativo per i bambini in campo, sicuramente è un’esperienza che ricorderanno».

Bambini, staff e società soddisfatte dell’esperimento si sono date appuntamento al prossimo allenamento condiviso. Soddisfatti anche i due ideatori, che chiudono con una piccola “provocazione”: «Perché non aprire questi allenamenti anche ad altre categorie durante l’anno?».

 

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
CommentoPuoi essere il primo a commentare questa news
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati