Chi siamoRedazioneContattiCollabora con LarioSportPubblicitàInvia notizia / segnalazione
FacebookTwitterYouTubeInstagram
Lariosport.it  
Dakar 2018 / Day 10 - Il diario di bordo di Jacopo Cerutti
Si entra in terra argentina, con temperature elevate e tante difficoltà
Nessun commento
Mer 17 Gennaio 2018 10.46
Jacopo Cerutti
Como,

Riparte la Dakar 2018 dopo l'annullamento della tappa numero nove. Si entra in territorio argentino, con temperature molto elevate che rendono ancora più difficile la guida. In classifica Jacopo Cerutti è al 23esimo posto.

 

 

 

 

16/01, STAGE DIECI: SALTA-BELEN

Giunti a questo punto, l'elemento più difficile sono le elevante temperature, che oltre ad appesantire la fatica dei piloti, riduce la fermezza della sabbia.
Sono sempre presenti quindi condizioni climatiche estreme.

"Si vede la firma di Marc Coma in questa Dakar: voleva renderla la più difficile, e ci è riuscito". Affermano alcuni piloti in diverse interviste.

Il 5 volte vincitore della Dakar e ora direttore tecnico, Marc Coma, ha disegnato infatti il percorso in un crescendo di difficoltà, con le tappe decisive nella terza parte, quando la corsa entra proprio in Argentina: “La Super Fiambalá (Belén-Chilecito), afferma, che coincide con la seconda parte della tappa marathon (stage per le moto e quad) potrebbe essere decisiva soprattutto per le torride temperature di questa regione”.

La Bolivia è stata molto impegnativa fisicamente e ha portato i concorrenti al limite della resistenza. Ma la sfida decisiva sarà proprio adesso, in Argentina, dove si raggiungerà lo stage più difficile: quello di Super Fiambalà.
I piloti, o meglio gli eroi, dovranno scontrarsi, ancora una volta, con molte difficoltà: la Dakar è un'avventura, una sfida, una resistenza, una gara per veri campioni, dove spesso è la natura ad avere la meglio, perché non esiste una tecnica per vedere in anticipo le insidie che essa nasconde.

L'uomo, è solo, con i suoi mezzi, di fronte a tutto!

Jacopo è partito questa mattina presto, 5:20 ora locale, dal bivacco di Salta.
Prima di entrare in prova speciale, come ormai d'abitudine, i piloti hanno percorso 400km di asfalto.

"Dura, dura, dura, dura.
12 ore di moto mangiando solo 3 barrette. Sono esausto! Una giornata eterna, che sembrava non finire mai!
Adesso sono le 19 di sera, ho mangiato un piatto di pasta al volo e, ancora vestito da moto, devo fare il roadbook di domani".

Jacopo dovrebbe aver concluso la giornata 23°. Purtroppo, fino ad ora, non abbiamo conferme ufficiali della classifica generale.

 

 


@Lariosport
© riproduzione riservata

CommentiI commenti degli utenti
CommentoPuoi essere il primo a commentare questa news
Per commentare devi essere registrato.
Se hai già un account puoi accedere con i tuoi dati.
Se sei un nuovo utente puoi registrarti su lariosport.it.
Navigatore campionati